Offriamo un supporto strategico al risparmiatore che vuole preservare e far crescere il valore del suo patrimonio con un occhio attento ai costi, aiutandolo ad individuare i suoi obiettivi, la sua capacità di sopportare i rischi, incrementando le sue conoscenze e individuando la corretta asset al location adatta alla sua sensibilità ed  esigenze. Le aree in cui il consulente patrimoniale può intervenire sono:

- Il coaching comportamentale: consiste nell’aiutare il risparmiatore ad assumere la giusta prospettiva temporale e a mantenere un approccio disciplinato temporale e a mantenere un approccio disciplinato nel scegliere e mantenere l’allocazione del patrimonio, a dispetto della volatilità (sia essa positiva o negativa);

- L’ottimizzazione della strategia di disinvestimento: un’efficace allocazione delle risorse in funzione delle spese programmate o impreviste;

- L’implementazione efficiente del portafoglio: mediante un’attenta analisi dei costi;

- Il ribilanciamento del portafoglio: il mantenimento del profilo ottimale rischio/rendimento nel tempo. Cosa non fa il consulente patrimoniale? In rispetto alla direttiva Mifid, non fornisce consigli personalizzati su specifici strumenti e/o titoli in merito a scelte d’investimento, ma si limita ad una consulenza definita dalla normativa “generica”, cioè mirata all’analisi dei rischi (asset allocation), dei costi e del servizio di reportistica.

Richiedi informazioni per questo servizio

Inviando dichiaro di aver letto e compreso le finalità e le modalità del trattamento dei dati personali ivi descritte
Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più